Site icon PoliticaLab

Nasce “Indipendenza”: il Partito di Gianni Alemanno tra tradizione e futuro

Gianni Alemanno

Gianni Alemanno

Roma, 27 novembre 2023 – Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma, ha presentato oggi il suo nuovo movimento politico, “Indipendenza”, durante un evento presso l’hotel Midas di via Aurelia. Il partito, ancora in fase di definizione, si propone come un’alternativa che va oltre gli schemi tradizionali di destra e sinistra, unendo valori di destra con idee di sinistra.

Indipendenza: visione e pilastri fondamentali

Il nuovo movimento, secondo quanto dichiarato da Alemanno, si basa su cinque pilastri fondamentali, con un forte riferimento alla Dottrina sociale cattolica. Tra gli obiettivi dichiarati, la difesa della famiglia tradizionale, della vita e la lotta contro l’aborto si uniscono alla promozione dei diritti delle classi svantaggiate e alla critica della finanza industriale e delle multinazionali.

L’inizio del percorso

Il percorso di “Indipendenza” ha radici iniziali nel comitato “Fermare la Guerra” e nel successivo “Forum dell’Indipendenza Italiana”, entrambi guidati da Alemanno. Il movimento, secondo quanto annunciato, si focalizzerà sul concetto di “Noi”, cercando di andare oltre le tradizionali divisioni politiche e di coinvolgere il mondo del dissenso su vari temi, inclusi il rifiuto dell’europeismo e dell’atlantismo.

Gianni Alemanno, “Indipendenza”: principi guida e programma politico

Il programma politico di “Indipendenza” si basa su cinque pilastri, tra cui la Dottrina sociale cattolica, la cultura identitaria e l’appartenenza comunitaria al popolo italiano, l’Umanesimo del lavoro, l’autodeterminazione e i diritti dei popoli, e i principi fondamentali della Costituzione Italiana.

Mondo multipolare e cooperazione internazionale

In un discorso appassionato, Alemanno ha sottolineato l’importanza di un mondo multipolare e ha proposto una maggiore cooperazione con i paesi BRICS Plus. Ha anche criticato l'”europeismo sfrenato” e l’iper atlantismo, sottolineando la necessità di abbandonare la retorica sulla “superiorità della civiltà occidentale”.

Sfide e Obiettivi Chiave
Il movimento affronterà temi cruciali come il rilancio del Sistema Sanitario Nazionale, la natalità, e la cessazione dei conflitti in Medio Oriente e in Ucraina. In particolare, il programma dedica attenzione alle sfide poste da Big Pharma e alle campagne vaccinali, affermando che le multinazionali farmaceutiche stanno costruendo una “dittatura sanitaria”.

Gianni Alemanno: partecipazione attiva e futuro del movimento

“Indipendenza” ha l’obiettivo dichiarato di superare l’asticella del 4% alle elezioni europee del 2024. Con figure di spicco come l’ex CasaPound Simone Di Stefano e altri ex esponenti di Alleanza Nazionale, il partito vuole offrire un’alternativa politica duratura, andando incontro alle crescenti insoddisfazioni di alcuni elettori di Lega e Fratelli d’Italia.

Conclusione e richiami appassionati

Il nuovo movimento ha già suscitato l’interesse pubblico, presentando un mix unico di valori di destra e idee di sinistra, con una chiara visione di un’Italia protagonista in un mondo multipolare.

Exit mobile version